COSE DA FARE:

La Valnerina per la sua conformazione geografica, per il suo territorio e per il suo clima è la naturale patria degli sport outdoor in tutte le stagioni dell’anno. Gli itinerari guidati, i maneggi, il canyoning, le passeggiate north walking e in mountain bike, i quad sono solo alcune delle attività all’aria aperta. In ogni Comune vengono proposti sport e attività per il tempo libero; il volo libero, lo snow kite e la scuola di deltaplano e parapendio di Castelluccio di Norcia, il trekking e le passeggiate di Cascia, Poggiodomo e Monteleone di Spoleto, la pesca no kill e il rafting di Cerreto di Spoleto, Vallo di Nera e Santa Anatolia di Narco, il campo avventura e i corsi surviving e di Scheggino, le escursioni con gli asini e le ciaspolate di Preci. Vivere emozioni in totale sicurezza e a pochi passi dal hotel o dall’agriturismo vi aiuterà a scaricare lo stress accumulato in città e a rigenerare corpo e spirito.

activo-park-header



ACTIVO PARK


L'Acvtivo Park
, completamente immerso nella natura, è il più grande parco divertimenti d’Italia di questa tematica e contestualizzato in un’area geografica e morfologica di grande attrattiva e di grande interesse per escursioni, flora e fauna. Il parco offre 25 ettari attrezzati con attività outdoor, giochi, sport ed escursioni, di cui 7 recintati a pagamento per offrire giochi e sicurezza a famiglie e gruppi e 18 tra sentieri nei boschi, campo da soft-air, canopy tour, etc., fino alla baita Nambò.
Non ci sono nel parco giochi elettronici o a motore, in quanto la nostra scelta è quella di di promuovere e proporre divertimento senza impatto ambientale o comunque strettamente legato alle attività in natura.

Activo Park è una forte attrattiva per tutti coloro che amano la vita a contatto con la natura, lo sport, e le attività formative all’aria aperta, per i turisti sempre alla ricerca di nuove mete ed attività, per gli studenti per cui Activo Park è destinazione di gite ed escursioni, sia didattiche sia ludico/sportive,i residenti ai quali Activo Park sa sempre offrire svago e divertimento per il tempo libero; una location peretta per le aziende che qui possono organizzare corsi formativi, team building e incentives.

Per informazioni e convenzioni contatta la nostra reception .

rafting



Rafting Umbria
 -
Rafting, Canoa Pneumatica, Kayak percorso classico 1 e 2° tratto

Il fiume che scendiamo è il Corno e si divide in due tratti della stessa lunghezza, per una durata di circa 2 ore (7 km), percorribili in massima sicurezza anche da inesperti.
Il primo tranquillo e affascinante, vi porterà ad attraversare la gola di Biselli, dove sosteremo per fare il bagno e per bere acqua da una sorgente che sgorga direttamente dalla roccia.
Il secondo caratterizzato da rapide divertenti e non pericolose; qui un trampolino naturale permetterà ai più audaci di tuffarsi nell'acqua spumeggiante.
Forniamo scarpe e muta in neoprene, giacca d'acqua, giubbotto salvagente e casco.
Una guida esperta vi accompagnerà per tutta la discesa. Al termine dell'escursione tornerete al centro rafting con i nostri mezzi. Siamo aperti tutti i giorni, dal 1° aprile ai primi di novembre, anche sabato e domenica, con il seguente orario di discese: ore 10.00, 13.00 e 16.00. Una guida per ogni gommone con massimo 6/7 persone a bordo.
E' richiesta la prenotazione telefonica.
Abbigliamento consigliato:
Costume, ciabatte, asciugamano. Nei periodi più freddi aggiungere calzettoni e maglia di lana o di pile.

Rafting fiume Corno percorso extreme 1°, 2° e 3° tratto (apertura programmata non sempre possibile)
Percorso "adrenalinico" anche se non pericoloso, che consigliamo ai più avventurosi. Unico in Italia con uno scivolo di 3 metri e un salto di 4 metri! Si richiede un buono stato di salute, saper nuotare, minorenni dai 16 anni se accompagnati dai genitori, peso minimo 50 kg, peso massimo 90 kg. La tariffa a persona è di 45 euro per 2° e 3° tratto, durata 2 ore, e di 55 euro per 1° 2° e 3° tratto, durata 3 ore. Una guida per ogni gommone con massimo 4 persone a bordo.
Abbigliamento consigliato:
Costume, ciabatte, asciugamano. Nei periodi più freddi aggiungere calzettoni e maglia di lana o di pile.
 
PANGEA RAFTING - Rafting sul Fiume Nera

"Il fiume Nera è un fiume con la F maiuscola"- racconta Marco, guida rafting Pangea- "è particolarissimo, ha correnti tutte sue, anche se sembra calmo bisogna saperlo interpretare, ci sono punti in cui l'acqua è alta poco più di 10 cm e in altri, dove l'acqua è scura, possono esserci buche profonde 8 mt." Una discesa rafting partendo da Scheggino è un'esperienza esaltante e rilassante. Esaltante, perchè si vede la valle da tutt'altra prospettiva, rilassante, perchè grazie alla bravura degli accompagnatori il tratto può essere effettuato anche da bambini piccoli senza particolari pericoli. L'attività Pangea, presente a Scheggino da svariati anni nel periodo estivo, si trova nella piazza principale di Scheggino, Piazza del Mercato, a ridosso del fiume Nera. Basta recarsi sul luogo con costume, asciugamano e scarpe che possano essere bagnate (attenzione che siano chiuse, i ciottoli sul fondo del fiume fanno male!!), tutto il resto è fornito da Pangea, muta completa, giubbottino anti-schizzo, giubottino salvagente e caschetto (utile per i meno esperti per evitare graffi durante il tragitto). Per le famiglie sono a disposizione Mountain Bike fino ad esaurimento, gratis naturalmente!
Le attività proposte sono: rafting, canoa e kajak, torrentismo, trekking, speleologia, mountain bike.

Per informazioni e convenzioni contatta la nostra reception .

 

pescaespinning



Pesca e Spinning

Parlare di Pesca in Umbria è come parlare di un mondo a parte fatto di paesaggi mozzafiato, natura selvaggia e incontaminata, pace e solitudine.
Il lago Trasimeno, il lago di Corbara, la diga di Alviano, il fiume Tevere, il fiume Nera, ed altri importanti corsi d’acqua come il Chiascio, il Topino ed altri garantiscono a centinaia di pescatori provenienti da tutta Italia di praticare la pesca tutto l’anno.

Tra le tecniche impiegate sicuramente una delle piu’ affascinanti è lo spinning: una tecnica di pesca effettuata lanciando e recuperando delle esche particolari costruite con materiale metallico o plastico dette artificiali.
Contrariamente a quello che viene in mente pensando alla pesca come uno sport statico e sedentario, lo spinning "obbliga" chi lo pratica ad effettuare un lancio qui ed uno la, facendo piacevoli passeggiate lungo le rive di un fiume o di una torrente ricercando la preda da catturare.

Fiume Nera
Nasce dal monte Porche (m 2233; Sorgenti del Nera, m 902). Forma un piccolo bacino fra Cerreto di Spoleto e Triponzo, in provincia di Perugia. Affluente di sinistra del fiume Tevere a Orte Scalo. Popolato da numerosi ciprinidi a sud di Terni, mentre questi scompaiono, a nord della città, oltre la cascata delle Marmore, per lasciare il posto ai salmonidi.
Regolamentazione Pesca
Tratto dalla località Eremita [Comune di Vallo di Nera] a risalire per Km 5,400 circa fino alla Loc.Ponte [Comune di Cerreto di Spoleto] SETTORE A - NO KILL - SOLO MOSCA
Dalla loc.Eremita (km39,400 della SS n°209) a risalire per km.1,700 circa (km.41,100 della SS.n°209) SETTORE B - NO KILL - MOSCA e SPINNING
Dal casotto A.N.A.S.(km.41,100 della SS.n°209) a risalire per Km. 1,900 circa (km.43,000 della SS.n°209) SETTORE-A - NO KILL - SOLO MOSCA
Dal Km 43,000 della SS.n°209 a risalire per km1,700 circa fino alla Loc.Ponte (km.44,700 della SS.n°209) e poco più a valle al Km 44,700 della SS.209 inizia il tratto NO-Kill in questione.Acque di Cat. A - TRATTO NO-KILL
In entrambi i settori, suddivisi come sopra, la pesca è consentita con un solo amo privo dell'ardiglione. Il pesce va subito rilasciato senza arrecargli danno. Vietato l'uso di finali comunque appesantitio di code affondanti.
Necessaria la licenza di pesca nazionale e necessario munirsi di permesso rilasciato dall'Amm.ne Provinciale di Perugia o dai Comuni di Cerreto di Spoleto e Vallo di Nera.

Per informazioni e convenzioni contatta la nostra reception .



TORRENTISMO-HEADER



Torrentismo


Ammirare la forza dell’acqua che si fa strada, tra rocce e percorsi tortuosi, per raggiugere la vallata. Assaporare il contatto con la natura, discendendo a piedi dei corsi d’acqua. Immergersi in atmosfere primordiali e selvagge. Ecco una pratica sportiva che non lascia certo indifferenti. Ma attenzione, non stiamo parlando di una passeggiata sulle sponde del fiume. Il torrentismo comporta sì la discesa a piedi di corsi d’acqua, ma attraverso vie davvero difficili.
Un’avventura da vivere dove l’acqua scorre in tratti profondamente scavati nella roccia, in gole altrimenti inaccessibili. Tratti caratterizzati da una portata ridotta, ma anche da una forte pendenza, con l’ulteriore difficoltà che, proprio per queste caratteristiche, non è possibile percorrere a ritroso le sponde dei torrenti. Proprio così: fino all’uscita non è proprio possibile tornare indietro.
Dunque per affrontare le forre, questo il nome del nostro “impianto sportivo”, è necessaria davvero un’adeguata preparazione. Abbiamo infatti a che fare con un vero e proprio percorso ad ostacoli, con cascate da superare con l’ausilio di corde, effettuando tuffi e scivolate, attrezzati anche per passaggi in arrampicata, consapevoli che spesso i salti d’acqua formano profondi laghetti, per uscire dai quali dobbiamo ancora ricorrere alle corde.
Tutto molto bello, ma anche da affrontare responsabilmente, sotto la guida di esperti e sempre in gruppo. Ad ogni buon conto i percorsi presentano diversi gradi di difficoltà e una durata variabile. E se è vero che ve ne sono alcuni che per essere completati prevedono anche 7-8 ore, con situazioni che possono addirittura comportare un bivacco notturno, esistono opportunità alla portata di molti.
Perché aspettare ancora: con un’adeguata attrezzatura e l’aiuto di esperti possiamo cominciare a prendere confidenza con questa affascinante attività in Umbria sono davvero tante le possibilità di praticare il torrentismo. A cominciare dalla forra del rio Freddo, nel Parco di monte Cucco, e a quelle di Parrano e di Prodo, nell’orvietano. Non mancano naturalmente percorsi interessanti in Valnerina, dalla forra del Casco a quella di Pago delle Fosse, alle gole di Roccagelli e di Fosso Campione.
Grazie ad alcune associazioni, presenti in gran parte del territorio regionale, anche per il neofita sarà possibile partecipare ad escursioni guidate e iniziare a misurarsi con questo sport.
Per informazioni e convenzioni contatta la nostra reception .




Escursionismo e Trekking

 
Rilassanti passeggiate naturalistiche: davvero un'attività semplice e divertente. Alla portata di tutti. Stiamo parlando di una tra le più tranquille attività fisiche che possono essere praticate in ambiente naturale. Tra l’altro con una attrezzatura tutt’altro che complessa. Un buon paio di scarpe, uno zaino capiente e qualche accorgimento che eviti spiacevoli sorprese: un abbigliamento adeguato per affrontare possibili variazioni climatiche, la mappa dei sentieri e della zona, bevande in abbondanza.
E, ovviamente, la voglia e il piacere di cimentarsi in più o meno lunghe camminate. Già, perché con il tempo e l’allenamento potremmo aver voglia di affrontare percorsi più impegnativi e di dedicarci al trekking.
L’esperienza e la costanza nella pratica portano molto spesso alla ricerca di nuove sfide e di nuove avventure. Nel nostro caso affrontando percorsi più duri e impegnativi. Il che comporterà l’esigenza di cercare nuovi limiti, di aumentare le proprie capacità di resistenza, di prevedere escursioni che durano più giorni.
Nuove sfide e nuove avventure che prevedono una certa competenza. Sarà necessario saper riconoscere l’ambiente, prevederne i mutamenti, predisporre le necessarie contromosse. E allo stesso tempo sarà indispensabile disporre di un’attrezzatura adeguata e non dimenticare mai di avere con sé mappe dettagliate della zona.
ll trekking può anche offrirci un ventaglio di opportunità davvero interessanti: misurare le nostre capacità, ma anche socializzare con i nostri compagni d’avventura; conoscere luoghi naturali non facilmente accessibili, ma anche godere dei momenti di riposo, magari organizzando un bivacco in tenda e, intorno al fuoco, raccontarsi piccole e grandi avventure.
In Umbria non mancano di certo le opportunità per camminare in modo più o meno impegnativo. Percorsi attrezzati per l’escursionismo sono presenti nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini e nei sei parchi regionali.

Per informazioni e convenzioni contatta la nostra reception .


Orienteriing

Una bussola, una mappa, un paio di scarpe comode e un pizzico di avventura: questi gli ingredienti necessari per entrare a far parte del piccolo mondo degli esploratori.
L’orienteering nasce in Scandinavia dove viene definito “lo sport dei boschi” ed è talmente praticato da rappresentare uno degli sport nazionali di quei paesi.
Siamo in presenza di un’attività competitiva in cui, come in una sorta di caccia al tesoro, c’è sempre un vincitore. Ma l’orienteering è anche un’occasione per qualcosa di più di un’appassionante gara tra i partecipanti.
Davvero tutti possiamo praticarlo e anche i meno abili possono trarne motivo di divertimento, magari per una passeggiata particolare nel bosco. Ogni percorso, ogni sentiero può rappresentare l’itinerario di un piccolo museo naturale.
Una particolare pianta, un piccolo animale, un aspetto del paesaggio: tutto può insegnare qualcosa. Che aspettare ancora? Muniamoci degli strumenti necessari e cominciamo a cercare il posto adatto per inventarci esploratori. In particolare possiamo praticare questa attività in varie parti dell’Umbria, dove numerose sono le aree per le quali sono disponibili le carte specifiche per l’orienteering. Vengono organizzate gare e attività varie, sia nell’ambiente naturale che nelle città.

Per informazioni e convenzioni contatta la nostra reception .


Alpinismo, arrampicata, arrampicata sportiva

In queste tre attività sportive si manifesta l’evoluzione nel tempo del rapporto dell’uomo con la grandiosità della montagna, con la suggestione che essa emana, con la voglia di misurarsi con i propri limiti, ma anche delle motivazioni culturali che portano a cercare di raggiungere la vetta.
Dall’alpinismo eroico, i cui interpreti muovevano spinti dal desiderio di essere i primi uomini a conquistare cime inviolate, all’alpinismo moderno, con l’utilizzo di materiali e di tecniche che hanno reso più accessibile e più sicura la pratica di questa attività, fino ad arrivare all’arrampicata, in quota o sul ghiaccio, e all’arrampicata sportiva su percorsi appositamente attrezzati, su roccia ma anche su strutture sintetiche, anche al coperto, in cui si sale con il solo uso delle mani e dei piedi e dove i chiodi hanno esclusivamente lo scopo di proteggere dalla caduta. Certo, siamo in presenza di attività che richiedono, a seconda del livello di difficoltà da affrontare, un’adeguata preparazione. A tal fine le pareti per il free climbing della palestra scuola di Ferentillo, una delle più attrezzate a livello europeo, sono a disposizione tanto del neofita, che vuole avvicinarsi a questa recente disciplina, che dei più esperti. Sono sei i percorsi a disposizione degli appassionati, di diversa difficoltà e tipologia che consentono, sotto la guida di struttori qualificati, di apprendere le possibili tecniche di ascensione.
Più in generale l’Umbria ha un ventaglio di offerte davvero importante per il numero di percorsi di arrampicata esistenti, oltre duecentocinquanta, e per la diffusione sul territorio. A pochi chilometri da Perugia, sul Monte Tezio, puoi già misurare le tue capacità di praticare questa affascinante disciplina.
La stessa cosa potrai fare a Pale di Foligno, sul Monte Vettore nei pressi di Norcia, e in diverse pareti attrezzate in Valnerina, nella zona di Arrone, Montefranco e, come detto, Ferentillo.

 
Per informazioni e convenzioni contatta la nostra reception .


parapendio


Parapendio e Deltaplano


L’idea di volare, il desiderio di poter imitare gli uccelli, ha sempre destato nell’uomo sensazioni straordinarie. Dal mito di Icaro al genio di Leonardo da Vinci fino all’invenzione dei fratelli Wright. tuttavia, seduti in comode poltrone reclinabili non proviamo certo la sensazione di essere noi, con il movimento del nostro corpo, a consentire di librarci in aria.
Sensazioni invece che colpiscono piacevolmente gli appassionati del parapendio e del deltaplano. I primi, grazie ad un mezzo leggerissimo e di ridottissimo ingombro, hanno solo bisogno di una rincorsa e poi giù, verso la vallata, per un sport dell’aria divertente e praticabile senza grosse difficoltà.
Senza dimenticare che la facilità di apprendimento rende possibile il pilotaggio già nelle fasi iniziali. Gli altri, gli amanti del deltaplano, sanno di poter provare sensazioni analoghe. Magari più simili a quelle che si provano guidando un aliante, ma certo non meno divertenti e con una praticità d’uso e una maneggevolezza straordinaria del mezzo.
Anche qui. Basta caricarlo su un’auto, montarlo in pochi minuti e per il decollo è sufficiente la sola rincorsa del pilota. Il brivido del volo e lo spettacolo del paesaggio sotto di noi saranno il premio meritato al nostro desiderio d’avventura.
Le alture dell’Appennino umbro si sono rivelate particolarmente adatte per il deltaplano e il parapendio. Non bisogna dunque sorprendersi del crescente sviluppo di queste attività. Come non si sorprendono più gli abitanti di questa regione e i tanti turisti quando, alzando gli occhi verso il cielo, incontrano con lo sguardo coloratissimi velivoli in volo sui centri medioevali e sulle maestose e panoramiche zone dei Monti Sibillini, del Monte Cucco, del Monte Subasio, tanto per citare i principali territori dove si praticano queste affascinanti discipline.

 
Per informazioni e convenzioni contatta la nostra reception .


mbike


Centro escursioni - Scuola di Mountain Bike


Moltissime sono le possibili escursioni, favorite dall’ottimale collocazione del Centro: percorrere in mountain bike affascinanti sentieri nel cuore della Valnerina, o uno dei tanti itinerari storico - artistici come Spoleto, Norcia, Cascia, rigenerare lo spirito religioso attraverso la visita di antichi Spechi Francescani, o visitare le rovine romane dell’antica Carsulae. Conoscere Piediluco, incantevole lago ed affermato centro di canottaggio internazionale. Proponiamo dalla singola gita giornaliera all’intera settimana di vacanza, organizziamo dal mese di giugno, Camp Estivi per ragazzi dagli 8 anni in su, con diverse discipline sportive.

Per informazioni e convenzioni contatta la nostra reception .






Antica Torre del Nera Via Di Borgo, 72 Scheggino (PG) Tel. 0743.618013  Sviluppo Immobiliare srl C.F. e P.IVA 02232890166 REA BG 273353 - PRENOTA SUBITO BOOKING ONLINE